Mi hanno clonato la Postepay, che posso fare?

postepay

Gentile Avvocato, facendo l’estratto conto della mia carta Postepay, ho notato che qualcuno ha usato la mia carta per scommettere su un sito online , sottraendomi circa 200 euro. Che cosa mi consiglia di fare?

Innanzitutto, sporga immediatamente denuncia ai Carabinieri o alla Polizia Postale, faccia una stampa dell’estratto conto poi blocchi la carta ed inoltri la richiesta di rimborso a Poste Italiane mediante raccomandata A/R all’indirizzo “Poste italiane SPA – Condirettore generale revisione interna banco posta reclami, viale Europa, 175 – 00144 Roma”.
Nella lettera di diffida si dovrà spiegare l’accaduto formulando anche una richiesta di rimborso ed allegando come documentazione la denuncia, una copia della lista dei movimenti con evidenziato quello disconosciuto, una copia del documento della Postepay con codice di blocco.

Purtroppo, Poste Italiane di solito nega il riconoscimento di un rimborso, sostenendo che il sito ove è stata utilizzata la carta possiede elevati standard di sicurezza (la maggior parte in Italia), in quanto per concludere l’acquisto bisogna inserire tutti i codici dispositivi della carta (numero, data di scadenza e codice Cvv2 posto sul retro della carta).

In realtà Poste Italiane è contrattualmente “depositaria a titolo oneroso” e , come tale, obbligata al rimborso delle somme illecitamente prelevate, anche se da parte sua sostiene di non essere responsabile e di aver adottato tutte le misure necessarie per evitare il verificarsi della frode.

Anche per le clonazioni del Postamat vale lo stesso principio perché l’Azienda, svolgendo attività professionale, è tenuta ad avere una particolare diligenza, superiore a quella media.

Faccio presente, inoltre, che ai sensi del D.lgs. 11/2011, il quale recepisce in Italia la direttiva 2007/64/CE sui servizi di pagamento nel mercato interno , è la società emittente che deve dimostrare la frode o che l’ammanco è dovuto ad una colpa del cliente: che sia stato inserito il Pin non basta come prova sufficiente della regolarità della transazione. Infatti ai sensi dell’art. 25 comma 6, nel caso in cui il prestatore di servizi di pagamento del beneficiario non sia responsabile della mancata o inesatta esecuzione di un’operazione di pagamento, il prestatore è tenuto a rimborsare al pagatore senza indugio l’importo
dell’operazione non eseguita o eseguita in modo inesatto.

Tale aspetto sarà da tenere in conto per la formulazione della richiesta di risarcimento.

Se Poste Italiane continuerà a negare il pagamento a questo punto si potrà alternativamente agire presso l’Arbitro bancario e finanziario oppure al Giudice di Pace competente per territorio o al Tribunale se l’ammanco è superiore ai 5.000 euro.

Annunci

12 pensieri riguardo “Mi hanno clonato la Postepay, che posso fare?

  1. Gentile Avvocato, avrei bisogno di un consiglio.
    Sono in \brasile con un visto di lavoro, il mese scorso mi e’ stata clonata la carta postepay evolution.
    Il giorno 16, 17 e 18 marzo sono stati fatti dei pagamenti ad Hollywood, contemporaneamente il 17 ho fatto un prelievo qui.
    Mio marito ha fatto la denuncia per me dai Carabinieri e poi e’ andato alla Posta per bloccare la scheda.
    Risulta che per avere il rimborso, devo recarmi personalmente a firmare il modulo di disconoscimento.
    L’assurdo e’ che si chiama Evolution………..Lei puo’ consigliarmi cosa fare?
    La ringrazio per l’attenzione e la saluto cordialmente.

    Mi piace

  2. Buonasera sono stato vittima di clonazione della postepay evolution mi hanno fregato i dati tramite una falsa email delle poste …mi hanno prelevato circa 10.000 euro .in 24 ore .ho fatto la denuncia ai carabinieri poi alle poste.cosa devo fare aspettare la loro risposta o fare un legale

    Mi piace

  3. Gentile Avvocato, sono stato anch’io raggirato da una email di pishing , mi hanno così prelevato 1150 euro dalla mia postepay. Me ne sono accorto subito il giorno dopo, ho fatto la denuncia alla polizia e compilato il modulo di disconoscimento operazione all’ufficio postale, ma non ho inviato nessuna raccomandata A/R all’indirizzo sopra menzionato. All’ufficio postale hanno detto che ci pensavano loro. Per lei è giusta questa procedura?

    Mi piace

  4. Salve avvocato, ieri sera verso le 23 tramite app su smartphone mi sn reso conto che il saldo della mia evolution non era quello che avevo visto nei giorni precedenti,perche’ per fortuna controllo giornalmente. Poco dopo gia’ allarmato mi sn soprattutto accorto che il s. disponibile e contabile erano differenti quando ero certo di nn aver fatto operazioni di recente,in tempo reale appena scattata la mezzanotte ho visto ulteriori 50 euro mancanti e ho subito bloccato la carta, questa mattina quando mi sn recato in posta l’estratto conto era ancora incompleto, mancavano per l’appunto le ulteriori spese di chi ha clonato la carta visto che e’ escluso il phishing e che i pagamenti e addirittura prelievi avvengono a berlino mentre io lavoro da mattina a sera in calabria. Al momento sto aspettando di poter presentare un estratto conto completo ai carabinieri per poter sporgere denuncia e richiedere una nuova carta con i 10 mila euro e qualcosa restanti dei quasi 13 mila iniziali, e ovviamente richiedere un rimborso tramite il modulo che ho gia.
    Volevo chiederle se lei pensa che trattandosi di clonazione e di pagamenti effettuati all’estero mentre io sono dimostrabilmente in italia possa condurre a un risarcimento senza dover ricorrere a vie legali?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...