La sopraelevazione in condominio

Sopralevazione

Che cos’è e come si calcola il valore dell’indennità di sopraelevazione? Vediamo quando si possono realizzare  nuovi piani o  sopra l’ultimo piano dell’edificio e quanto costa l’indennità. Continua a leggere “La sopraelevazione in condominio”

Annunci

GUIDA ALL’ABUSO EDILIZIO

Muro.jpg

Ogni volta che il proprietario di un bene immobile ne esegue delle modifiche incorre nel rischio di commettere un abuso edilizio.

L’abuso edilizio è il reato che si commette quando si esegue un qualsiasi lavoro senza essersi muniti preventivamente del corretto titolo abilitativo per eseguirlo. Ma anche nel caso in cui vengano svolti tutti i necessari adempimenti, si può incorrere nel caso di abusivismo edilizio. Continua a leggere “GUIDA ALL’ABUSO EDILIZIO”

Le distanze nelle costruzioni

Details-Step-4-4

Vi sono dei limiti che la legge impone a tutte le proprietà private , nell’interesse di proprietari vicini per evitare danni alle costruzioni , tutelare l’igiene e la salubrità dell’ambiente nonché l’ordine pubblico. Scopriamo assieme quali sono.  Continua a leggere “Le distanze nelle costruzioni”

LUCI E VEDUTE: COSA SONO E QUALI DISTANZE

schermata-2017-01-03-alle-17-35-48

Le caratteristiche generali delle “luci” e delle “vedute” sulla facciata di un palazzo: definizioni e distanze, ovvero tutto quello che c’è da sapere prima di aprire una finestra sul fondo altrui.

Continua a leggere “LUCI E VEDUTE: COSA SONO E QUALI DISTANZE”

Il verbale di un’assemblea condominiale è falso. Che fare?

assemblea

Cosa succede se nel verbale di un’assemblea condominiale sono riportati errori o falsità? Che si può fare in caso di errori nella trascrizione del verbale? E’ possibile agire in sede penale? A questi ed altri quesiti rispondiamo nell’articolo che segue.

Continua a leggere “Il verbale di un’assemblea condominiale è falso. Che fare?”

Chi paga in caso di danni a locali affittati?

danni

Di quali danni risponde il proprietario? Quali danni invece sono a carico dell’inquilino? Scopriamolo assieme!

La locazione , ai sensi dell’art. 1571 c.c. , è il contratto con il quale una parte si obbliga a far godere all’altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo.

In forza di tale contratto, l’inquilino diventa detentore dell’immobile , del quale mantiene il godimento, e per questo diventa obbligato a corrispondere il pagamento del canone di locazione a favore del proprietario.

Quest’ultimo, invece, è obbligato a consegnare all’inquilino l’immobile in buono stato di manutenzione ed a mantenerlo in condizioni tali da poter essere utilizzato per tutta la durata del contratto.

Questo vuol dire che è compito del proprietario garantire la funzionalità dell’appartamento e di tutto quanto ad esso correlato.

Chi paga in caso di riparazioni necessarie all’immobile?

Bisogna verificare che tipo di riparazione è necessario effettuare: infatti, ai sensi degli artt. 1576 e 1577 c.c. sono a carico dell’inquilino le piccole riparazioni e la piccola manutenzione ( cioè strettamente riconducibili al modo in cui l’inquilino ha utilizzato la cosa locata, ad esempio ,la sostituzione di lampadine e fusibili, l’assistenza per la lavastoviglie o la pulizia del boiler dal calcare, la riparazione delle tapparelle) mentre toccano al proprietario tutte le altre. Continua a leggere “Chi paga in caso di danni a locali affittati?”