Chi paga in caso di danni a locali affittati?

danni

Di quali danni risponde il proprietario? Quali danni invece sono a carico dell’inquilino? Scopriamolo assieme!

La locazione , ai sensi dell’art. 1571 c.c. , è il contratto con il quale una parte si obbliga a far godere all’altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo.

In forza di tale contratto, l’inquilino diventa detentore dell’immobile , del quale mantiene il godimento, e per questo diventa obbligato a corrispondere il pagamento del canone di locazione a favore del proprietario.

Quest’ultimo, invece, è obbligato a consegnare all’inquilino l’immobile in buono stato di manutenzione ed a mantenerlo in condizioni tali da poter essere utilizzato per tutta la durata del contratto.

Questo vuol dire che è compito del proprietario garantire la funzionalità dell’appartamento e di tutto quanto ad esso correlato.

Chi paga in caso di riparazioni necessarie all’immobile?

Bisogna verificare che tipo di riparazione è necessario effettuare: infatti, ai sensi degli artt. 1576 e 1577 c.c. sono a carico dell’inquilino le piccole riparazioni e la piccola manutenzione ( cioè strettamente riconducibili al modo in cui l’inquilino ha utilizzato la cosa locata, ad esempio ,la sostituzione di lampadine e fusibili, l’assistenza per la lavastoviglie o la pulizia del boiler dal calcare, la riparazione delle tapparelle) mentre toccano al proprietario tutte le altre. Continua a leggere “Chi paga in caso di danni a locali affittati?”

Annunci